Pubblicato il

si guarisce dai pensieri ossessivi

Una sana preoccupazione, pertan… E per prima, intendo subito prima di andare a letto. Spesso capita, anche inconsciamente, che tu abbia cambiato il modo di vivere in base ai tuoi pensieri e all’interpretazione che dai ad essi. Questo tipo di approccio (“gestire” le ossessioni) può essere valido per alcune persone e può dare risultati più o meno durevoli, ma può anche esporre a ricadute come è ovvio che sia quando un problema di qualunque genere non è affrontato a partire dalla causa, ma solo dalle conseguenze. In quel caso sarà in grado di scegliere quale terapia può essere più opportuna per te. A tutti gli interessati raccomando la lettura di questo articolo: “Dormire meglio contrasta ansia e ossessioni”, https://www.serviziodipsicologia.it/dormire-meglio-contrasta-ansia-e-ossessioni. Grazie molte. Mi dice di aver sofferto seriamente di disturbi d’ansia in passato e di non essersi mai curata: la gravidanza è un periodo a rischio dal punto di vista delle ricadute e non posso che consigliarle sentitamente di farsi seguire da uno psicologo per occuparsene, anche se le sembrava di essere molto migliorata e magari anche quasi guarita. – e se mi buttassi dalla finestra/sotto il treno? Il ciclo ossessione/paura/senso di colpa continuava a ripetersi e io presi a chiedere consiglio compulsivamente fino a quando qualcosa in me cedette e fui preda di ciò che fu definito in seguito “esaurimento nervoso” con crisi di agitazione e sensi di colpa fino al ritiro sociale. I sintomi del DOC sono caratterizzati da: ripetitività, frequenza e persistenza della attività ossessiva (i pensieri intrusivi si ripresentano alla mente con frequenza e permangono in modo duraturo e continuo). L’ho completamente distrutta, poi sono riuscita a farla ricfescere, l’ho fatta tagliare dalla parrucchiera e poi l’ho distrutta altre volte, anche se in modo più lieve. Chiaramente questo prodotto dovrebbe essere preso in assenza di una cura farmacologica. Non riuscivo a smettere di pensare a quello che era successo. La ringrazio in anticipo per qualsiasi consiglio possa darmi. Ebbi un attacco di panico e vivetti mesi di terrore indescrivibile. Guarire dal DOC: diamo i numeri . Ad eccezione dei rari casi di “squilibrio cerebrale” a base totalmente organica, o di eventi come i traumi cranici, si può affermare che sono sempre le emozioni non riconosciute, non accettate non elaborate a causare il malessere psichico. E’ l’ultimo mese che devo fare la cura il prossimo lo sospendo. Alla fine mi sono sottoposta all’agopuntura e questa ha finalmente mosso qualcosa, tra alti e bassi va meglio (sono al settimo trattamento fatto) e ora penso di aver trovato la causa scatenante: il tradimento del mio compagno scoperto sul suo cellulare dove dichiarava inoltre che era alla fine di una convivenza….. La mia reazione al tempo , appunto 2 anni e mezzo fa, fu strana: non ho pianto, non gli ho detto di averlo scoperto e dicevo alla mia migliore amica e a mia madre che non me ne fregava niente. di Marta Erba. Ho intrapreso un percorso di terapia da ottobre, fortunatamente il terapeuta ha la mia fiducia. Quasi due mesi fa ho avuto un problema legato al lavoro che mi ha causato ansia e insonnia… mi sono rivolto ad una psichiatra e abbiamo deciso per una cura farmacologica. Gentile Dott.sa Da quanto scrive le direi che quello che le ha fatto scattare i dubbi è la gelosia che ha provato quando ha visto che lui si rivolge ad altre ragazze nello stesso modo in cui si rivolgeva a lei: si è resa conto di non essere affatto stata “unica” per lui, nonostante tutto quello che ha sopportato e che le lui le ha fatto passare, e magari le è anche venuto il dubbio che fosse in contatto con altre, mentre stavate assieme. Se la terapia cognitiva e il contenimento dell’ansia che ha comunque conseguito (pur con il dubbio su quanto è dipeso dalla TCC e quanto dal farmaco) non le hanno permesso di evitare di sentirsi sempre a rischio di peggiorare di nuovo ha fatto bene a fare una terapia d’altro tipo con l’obiettivo di andare a fondo del problema e risolverne le cause, invece di concentrarsi solo sulle conseguenze. la sua psicoterapeuta la conosce infinitamente meglio di me e non ha motivo di dubitare di quanto le ha detto. Ho letto il link che mi ha indicato e ci sono un paio di ostacoli alla mia guarigione: non ho un lavoro e un guadagno stabile e il mio compagno mi ha spesso ridicolizzato (per non dire peggio). Poi è diventata un po’ troppo lunga e mi sono messa in testa di poter risparmiare tagliandola da sola. Non sta a me darle un’indicazione, visto che non sono un medico, ma in linea di massima non interromperei l’agopuntura, che si basa su principi che mi risultano essere tranquillamente compatibili con un trattamento psicoterapico e che le sta oltretutto dando dei benefici. Se è vero quello che riferisci: “Nei momenti in cui sto calma alla fine vedo tutto più chiaro” è importante che ti affidi ad un professionista per occuparti dell’ansia che molto probabilmente sta causando questi pensieri indesiderati. Un’altra caratteristica che potrebbe essere utile, accennata precedentemente è la mindfulness e lavorare sul presente (qui e ora), anche attraverso esercizi di meditazione o tecniche di rilassamento. Accetto. Attraverso l’ACT non è importante se un pensiero sia vero o meno, ciò che conta è: mi è utile? Rendendosi conto che nella sua mente ci sono pensieri che egli non desidera, prova volontariamente a mandarli via, o a non farli più tornare. ho un brutto disturbo ossessivo ma che non e comune a quanto vedo,non so perche ma sono ossessionato di essere il ragazzo piu bello per la mia ragazza ,e ad ogni ragazzo che incontro le dico di farmi dei paragoni,la cosa brutta e che se anche lei mi dice che sono meglio se mi dice che ce poca differenza io gia mi sento niente di che per lei,sapete darmi una risposta,? Come hai avuto modo di constatare, infatti, il contenuto delle ossessioni può cambiare nel tempo, ma rimane sempre presente almeno una di esse e non si tratta di un sintomo che scompare da solo. Anche se io non posso dirle di più avrà presto delle risposte, dal momento che la visita con la psichiatra è fissata per dopodomani. La relazione è stata breve e tumultuosa, ma gli scambi epistolari prima della relazione e dopo la sua conclusione sono durati più o meno tre anni. GRazie. Probabilmente questo sogno ha messo in scena una sua profonda paura di essere una persona in fondo cattiva o violenta, paura che dev’essere approfondita e compresa nelle sue cause. Tutto questo e iniziato da quando ho partorito. Grazie. Coloro che sono preoccupati di fare qualcosa di violento o sessuale possono provare qualsiasi abitudine che fa diminuire loro l’intensità dei pensieri, il più delle volte, tuttavia, le persone eseguono routine o rituali sicuri e accettabili, non necessariamente l’atto violento o sessuale stesso! Contatti nuovamente lo psicoterapeuta psicodinamico e valuti se riprendere il lavoro con lui. Il pensiero fisso o i pensieri fissi sono di tipo intrusivo e ossessivo. Non conoscendola non posso sapere se si tratti di un problema sorto all’interno della coppia, che quindi ha radici all’interno della vostra relazione, o di un’insicurezza che fa invece parte di lei e magari si manifesta anche in altri ambiti. sono un paio di mesi che mi si presenta una condizione a me molto sgradevole. Non è facile definire un pensiero, ma alla fine cos’è? Ora gli ho chiesto di nascondere anche quello, ma il mio livello di ansia non si abbassa nemmeno per un attimo. se è già seguita da un professionista deve trovare in quella sede l’aiuto che cerca, che non le può arrivare da chi non la conosce. È iniziato tutto quando la storia con il mio ex ragazzo ha cominciato ad andare male. In realtà credo proprio che lo sia. Questa brutta situazione (errore, fallimento, rifiuto, critica), che ti porta a dei pensieri negativi, mi toglie le mie buone qualità? Prima di fare questa analisi non ci avrei creduto, ma è andata proprio così. Preoccuparsi, ci mette in uno stato di allerta, di attivazione, utile ad indirizzare le nostre energie per la risoluzione o il fronteggiamento della situazione/problema. Credo che mi pulivo perche’ volevo apparire perfetta migliore e quindi non essere rifiutata volevo piacere di piu’ essere in ordine e prefetta. Buongiorno, ho sempre la sensazione che le mie ossessioni (mi fisso su piccoli problemi a cui do un’importanza abnorme) sia solo un modo che la mia mente ha di spostare un problema grosso su piccoli problemi. In bocca al lupo per i suoi studi, Solo alcuni orientamenti terapeutici riconoscono il ruolo dell’inconscio nella genesi dei pensieri ossessivi, aprendo alla possibilità di un intervento risolutivo da attuarsi a monte del problema, mentre altri orientamenti parlano semplicemente di “gestire le ossessioni”, ponendosi come obiettivo il rinforzo delle difese del soggetto nei confronti di questi pensieri che saranno gradualmente riconosciuti come pensieri privi di significato e svuotati dalla loro carica emotiva. Poi però è arrivato il giorno (circa un mese fa) in cui tutto è peggiorato, ero sul divano con mio papà, lui dormiva e la mia mente mi ha mandato un messaggio aggressivo spaventoso, il mio cuore ha inviato a battere fortissimo, il petto mi faceva malissimo e mi è arrivato un forte colore alla testa. vista la situazione che descrive sarebbe opportuno che Marco si rivolgesse ad uno psicologo che possa analizzare meglio la situazione e aiutarlo in concreto a superare i timori che vive da molti anni e che gli hanno tolto da sempre serenità. Oa sono piu’ tranquilla ma i pensieri ci sono ancora grazie di tutto. se con gli psicofarmaci non ha risolto il suo problema, perché è migliorata solo temporaneamente e si è ritrovata al punto di partenza quando ne ha sospeso l’assunzione, non posso che consigliarle di rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta per lavorare sulle cause psicologiche del suo disagio, che non possono essere modificate dal farmaco. Per andare avanti dovresti fare quanto segue: Questo è già un buon inizio per diventare consapevoli e accettare la differenza tra il momento attuale, i pensieri ed i fatti che possono causarti i pensieri ossessivi. Ma come potrei smettere di pensarci?ho fatto cura con deniban e xanas che in qualche modo mi tranquillizzano, ma non basta mi creda. Sono stata meglio per un periodo, avevo ridotto il tempo, anche se era comunque alto rispetto alla norma, ma ultimamente le cose vanno peggio. potrei davvero fare del male agli altri e a me stessa? grazie! Questi pensieri ossessivi sono spesso di natura violenta, sessuale o paurosa. Ad esempio ho pensato di iniziare anch’io o di farle dispetti. La mia mania, negli ultimi anni, si è incentrata sulla pulizia e sull’ossessione degli insetti. Flavia Massaro. Studio di Psicologia e Psicoterapia a Milano Niguarda e Mariano Comense. Sicuro di aver superato il problema, ho smesso la cura e dopo un paio di mesi mi ritrovo di nuovo al punto di partenza, aggravato da un pensiero che mi tormenta: quello di guardare altre persone e pensare di provocare loro una brutta malattia. A presto. Sembra semplice, ma il più delle volte la mente ci frega. Le raccomando inoltre di curare la qualità del sonno, perché si tratta di un aspetto che incide sulla comparsa/intensità dei pensieri ossessivi: Mi comporterei calorosamente con il mio collega, come al solito. Questo per sottolineare che si può migliorare volta per volta, non si fa la maratona dopo 1 allenamento e tanto meno non si eliminano i pensieri ossessivi con un esercizio fatto una volta. Questa sua affermazione una volta mi avrebbe fatto piacere ma da 12 anni non e’ cosi ci ha deluso molto in famiglia noi eravamo uniti ma da quando lui e’ cambiato i litigi non finiscono. Nella sua esperienza infatti ci sono ben tre tentativi di cura con strumenti pratici come il biofeedback che non le hanno consentito di risolvere il problema: ora che sa che questo tipo di strumento in realtà non le è così utile come avrebbe potuto pensare le suggerisco di approfondire l’analisi della sua situazione e storia di vita con uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico/psicoanalitico, che possa svolgere assieme a lei un tipo di lavoro che finora non ha nemmeno iniziato e che può essere molto proficuo. Da allora sono passati tanti anni e da allora crede che tutti quelli che lo conoscono sappiano della sua storia e quindi é ossessionato dal pensiero che tutti lo giudicano nel male sentendosi costantemente in colpa.Ha addirittura paura di avvicinarsi ai suoi nipotini, per paura di essere accusato di ciò che non è. Se vuole risolvere deve scegliere UNA psicoterapia e portarla fino in fondo, senza mollare ai primi miglioramenti o senza arrendersi se non migliora in tempi rapidi, perchè la possibilità di un cambiamento dipende da tanti fattori. Potrebbe essere utile/necessaria anche una terapia farmacologica, che spero non rifiuterà se le sarà proposta: è importante che faccia tutto il possibile per curarsi e liberarsi dalle ossessioni senza attendere ulteriormente, perchè non si tratta di sintomi che scompaiono da soli, ma di una condizione che può influenzare molto negativamente la sua vita quotidiana e il suo futuro. Se uno volesse proprio scegliere un approccio psicodinamico, forse avrebbe senso se collegato a un approccio cognitivo comportamentale, in modo da analizzare le cause (se si trovano!!) Tra l’altro molto utile. In ogni caso chi si preoccupa di perdere il controllo e fare qualcosa di male è generalmente “solo” un ansioso, non una persona che ha realmente intenzione di attuare dei comportamenti aggressivi. Dopo anni di benessere il problema di ripete e consigliato dal mio medico di base vado in terapia presso una psicoterapeuta gestaltica associando una terapia farmacologica. Li ho tagliati corti corti. Cosa posso fare? Io credo che più di doc si tratti di un’ansia mai curata che a sua volta si genera e genera pensieri ossessivi come in un circolo vizioso con l’aggiunta di episodi di derealizzazione. sono andato dallo piscologo ma mi dice cose che so. I motivi scatenanti i pensieri di contenuto pedofiliaco possono essere vari e da rintracciare nella storia della singola persona, perciò se la domanda la riguarda in prima persona le suggerisco di parlarne dal vivo con un mio collega. In questo è presente di sicuro una quota di ansia, ma in ogni caso, al di là delle etichette diagnostiche, penso che se lei si sente nel modo che ha descritto (depressione compresa) sia importante che si rivolga ad uno psicologo per farsi aiutare. Avere la consapevolezza di presentare un pensiero ossessivo di cui liberarsi, rappresenta il primo passo verso la guarigione. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. nn riesco ad uscire di casa con mio marito in casa guarda una donna più bella di me… La tv sempre spenta in caso escono donne con minigonne sexy scollate ecc. 1. se al momento è via per l’Erasmus non credo possa fare molto per il problema. Sophie. In ogni caso se si tratta di una questione che la fa soffrire le suggerisco di parlarne di persona con uno psicologo per risolvere il problema e sentirsi più sicuro di sè stesso. Salve ! Le mie ansie tipiche erano, più o meno in ordine crescente di gravità: non riuscire ad affrontare la futura scomparsa dei miei genitori, morire per qualche malattia incurabile, diventare una persona cattiva e incapace di amare, far del male agli altri (soprattutto ai miei cari). Come imparare ad accettare i pensieri negativi? Ciao, Nel Disturbo ossessivo compulsivo con ossessioni pure, non ci sono rituali mentali né compulsioni, ma soltanto pensieri ossessivi. Mi scuso per essermi dilungata con la mia storia volevo essere piu’ chiara possibile,grazie di cuore Giovanna. D.ssa Flavia Massaro. Vorrei avere gentilmente una sua opinione Dssa Massaro e magari un consiglio. Vorrei essere una persona normale e sposármi ed essere sicura di amare il mio ragazzo, invece sono apatica depressa..mi aiuti..cosa ho?! mi trovo anch’io in una situazione di continuo disagio da parecchi anni ,ormai vivo tutti i giorni nel panico totale ..soffro ho almeno credo di d.o.c. Le suggerisco perciò di cercare nella sua zona uno psicologo che si occupi di questi casi e di sentire il suo parere e la sua proposta d’intervento, dopo che avrà esaminato il caso di suo padre. Il punto però non è che tutti gli uomini sono traditori e inaffidabili, ma che lei senza rendersene conto sceglie proprio uomini di questo tipo, in un loop senza fine di speranza, gelosia e delusione che si susseguono ogni volta come in un copione dal quale non riesca a prendere le distanze. No, non è sufficiente: nel nostro inconscio sono presenti tante tendenze (aggressive e sessuali) inaccettabili normalmente rimosse e a volte l’ansia le fa emergere sotto forma di pensieri ossessivi o le maschera in altri sintomi, ma questo non significa che siano qualcosa che rispecchia la personalità cosciente di un soggetto e cioè il suo Io. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Servizio di Psicologia - Studio di Psicologia e Psicoterapia, La timidezza come punto di forza: perchè essere timidi non è sempre un difetto. Le ho lasciate ricrescere e tutto sembrava tornato normale (nel frattempo la mia relazione amorosa era terminata). In generale, questi non saranno così gravi o travolgenti come i pensieri nel DOC ed è improbabile che si sviluppino compulsioni come risultato, ma ci sono spesso alcune somiglianze tra i vari disturbi. Premetto che la cura miracolosa dei pensieri ossessivi negativi non esiste e non pensare che sia facile seguire queste indicazioni, ciò che conta è fare un passo alla volta, se pensi di avere risultati immediati è molto probabile che rimarrai deluso. Solo per correttezza, mi sono sbagliata sul tipo di psicoterapia effettuata che è stata invece Rogersiana. Pinterest psicologo psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico, Ok grazie per la risposta…con la psicoterapeuta a ho fatto un percorso di circa tre anni ed eravamo arrivate ad un punto in cui lei mi aveva detto:o riprendi le medicine o più che ripeterti le stesse cose all infinito,io(ovvero lei)non so più cosa fare…di cose ne ho imparate,sono emersi molti nodi emozionali sui quali ho lavorato ma l interruzione del farmaco mi porta sempre ad un punto in cui non capisco se le scelte fatte(con il farmaco) sono reali oppure no…è tutto così liscio e più possibile quando lo assumo…l ultima volta l ho interrotto bruscamente e sono scesa più in basso rispetto a prima…vabbè…c’è da dire che sono moto stanca e alla mia prima gravidanza…vedro..so che c’è uno scompenso del disturbo e sto cercando di trovare una strada…con la psico il colloquio non aggiungeva nulla di nuovo a quello che sapevo e avevo sviscerato…grazie comunque della pronta risposta…buon lavoro a tutti, Professore non saprei se la mia e’ un ossessione, ma non trovo cura e mi sta rovinando la vita. Vorrei una terapia che non mi snaturi, mi spaventano cose come l’ipnosi… Cioè vorrei un aiuto per trovare le risorse di guarigione che già sono dentro di me. Si è sentito tradito perché le aveva promesso di smettere e non l’ha fatto? la sua ansia ha presumibilmente esordito già durante la sua infanzia, se sua mamma le ha raccontato che da bambina era dedita eccessivamente alla pulizia e “non voleva essere toccata”, e si può pensare che la comparsa nella sua mente del nome di quel ragazzo che le piaceva e di altri pensieri sgradevoli sia riconducibile allo stesso tipo di problema. L’aiuto di uno psicologo sarebbe molto opportuno e direi anche indispensabile per fare chiarezza, perciò se non riesce a uscire da sola da questo loop le suggerisco sicuramente di rivolgersi a un mio collega che possa seguirla in questo percorso. Perchè nascono i pensieri ossessivi A volte pensieri che contengono il “dovrei”, “dovrebbe”, ecc. o azioni mentali (pregare, ripetere formule, contare) finalizzati a contenere il disagio emotivo provocato dai pensieri e dagli impulsi che caratterizzano le ossessioni sopra descritte. Grazie in anticipo e scusi la lunghezza del testo. ora a seguito ad un influenza le mie orecchie si erono tappate fatto la terapia tutto è passata ma mi è rimasta l ossessione delle orecchie tappate sono andata da un otorino che mi ha fatto una serie di esami dicendomi che tutto era a posto! È stato un anno caratterizzato dalla rottura con una ragazza, alla quale tenevo moltissimo. Certo che si guarisce! è probabile che in questo periodo lei si senta particolarmente insicura a causa dei cambianti che il suo corpo ha subito con la gravidanza, e che questo la renda anche particolarmente gelosa di suo marito perché non si sente più bella come prima. Per esempio, oggi mi fa soffrire un oggetto rotto, ci penso come se quell’oggetto rappresentasse una parte della mia vita che non c’è più. Soffro di ansia dall’età della prima adolescenza, anche se negli anni la situazione è molto migliorata, non ho più attacchi di panico e sono rare le volte che sento riaffriorare in me sentimenti d’angoscia che faccio fatica a gestire. Perchè si guarisce dai pensieri ossessivi. Se sì, quanto ne soffri? Lei purtroppo non può fare molto se non stargli vicino e supportarlo durante il percorso di terapia per fargli sentire il suo sostegno e affetto. dr. Stefano Pozzi 2. Disturbo d’ansia generalizzata (GAD). Tutti gli esercizi per eliminare i pensieri negativi che hai visto sopra possono essere svolti in maniera professionale da uno psicoterapeuta. Il 21 ho il primo vero appuntamento con la psichiatra (attualmente ho fatto solo un incontro conoscitivo con un infermiera, credo). Se poi capitava che vedessi una suora, ero terrorizzata e avevo la sensazione di perdere il contatto con la realtà e comunque non decidevo di tentare la strada del noviziato. L’efficacia della singola terapia sul singolo soggetto non è comunque mai prevedibile a priori e non di rado l’illusione che una certa terapia sia migliore di un’altra perchè apparentemente più “concreta” di un’altra provoca delusioni: se una persona è bloccata in un determinato stallo per cause profonde difficilmente riuscirà ad eseguire esercizi che richiedono già un buon livello di elaborazione delle cause inconsce e di contenimento dell’angoscia per essere eseguiti.

Phalaenopsis Bellina Blue, Mondo Marcio Figlio, Argo Film Cast, Affitto Dragona Con Giardino, Uso Del Tempo Libero, Gioco Scopa Gratis Da Scaricare, Inside Out Streaming Ita Gratis Senza Registrazione, Spagna Popolazione 2020, Aramaico Antico Frasi, Argo Film Cast,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *